Posts Tagged ‘revisori’

Fiammetta Modena (PDL): “audizioni urgenti con i revisori dei conti delle Asl umbre”

21 ottobre 2010

Fiammetta Modena

“A fronte di una situazione di scarso controllo su bilanci, appalti, forniture e assunzioni che comincia ad assumere una fisonomia sistemica, è necessario che il Consiglio regionale eserciti la sua funzione di controllo sull’amministrazione e convochi ‘a tappeto’ i revisori dei conti della Asl umbre”. Così la portavoce dell’opposizione Pdl-Lega Nord, Fiammetta Modena  che aggiunge: “Le notizie odierne relative all’inchiesta sulla Asl, ormai uscita dai semplici confini di Foligno per allargarsi alle Asl di Città di Castello e Perugia, impongono una verifica a tutto campo da parte dell’Assemblea legislativa umbra”. Modena preannuncia l’invio di una richiesta formale al presidente del Consiglio regionale Brega, “perché si attivi al fine di disporre una serie di audizioni urgenti con i revisori dei conti delle Asl umbre”

Sanità in Umbria, Monacelli: niente bilanci certificati, niente atti formali, niente registri,

16 ottobre 2010

“La realtà supera a volte così tanto la fantasia da trasformare una vicenda seria in una

Sandra Monacelli

tragicommedia. L’audizione dei membri del Collegio dei Revisori dei Conti dell’AUS effettuata quest’oggi nel Comitato di monitoraggio del Consiglio regionale ha rivelato, come in una rappresentazione plastica, l’assenza totale di controlli nella sanità umbra”. E’ quanto scrive, in una nota, il capogruppo e portavoce dell’Udc, Sandra Monacelli che aggiunge: “Niente bilanci certificati, niente atti formali, niente registri, niente che avesse dissipato le ombre e attestato la regolarità delle procedure e delle verifiche su gestioni e appalti di una agenzia che, secondo criteri di appropriatezza ed economicità, doveva paradossalmente occuparsi, ai sensi della legge regionale 16/2007, per conto di tutte le ASL e della direzione regionale della sanità e dei servizi sociali, della spesa sanitaria regionale”. Per Monacelli “l’inquietante scoperta di questa mattina avvenuta a seguito della audizione del collegio dei revisori della AUS, il cui presidente è dimissionario dal 12 ottobre, vale a dire il giorno successivo alla pervenuta convocazione da parte del Comitato di Monitoraggio del Consiglio Regionale dell’Umbria, fa riflettere su molte cose, tra le quali la mancata vigilanza esercitata dalla Giunta regionale sull’Agenzia, che rafforza ancor più la sensazione che quel senso di responsabilità, da noi nei giorni scorsi più volte invocato ad alta voce, sia decisamente mancato!” “A nessuno è consentito delegare ad altri – denuncia Monacelli – le proprie responsabilità: la Giunta regionale dunque non può pensare di sottrarsi alle proprie, lasciando che sia la Magistratura l’unico soggetto deputato al mancato controllo sul funzionamento delle sue strutture.