Posts Tagged ‘sinistra’

PD UMBRIA – CONFERENZA REGIONALE PROGRAMMATICA, Sintesi dell’intervento di Lorena Pesaresi-Sinistra PD

12 settembre 2017
Lorena Pesaresi

Lorena Pesaresi

CRISI DELLA RAPPRESENTANZA. CHI E COSA RAPPRESENTIAMO NOI IN QUESTA REGIONE?

Sul CHI: non più una classe politica riconoscibile dagli elettori, sul COSA: la nostra scarsa capacità di tradurre/concretizzare la nostra identità e la nostra azione di governo in questa regione e nelle nostre città che cambiano senza avere un idea di futuro a partire da Perugia che scompare da ogni circuito nazionale e europeo senza colpo ferire, nonostante le importanti innovazioni prodotte negli anni scorsi… E’ come se il PD fosse ancorato a un muro, a due dimensioni nettamente separate: tra chi dirige le istituzioni, la cosa pubblica da un lato, e chi vive la realtà, cioè le persone. Eppure mai come ora ci sarebbe e c’è bisogno di un vero partito democratico e popolare, la mia, la nostra, spero ancora, più grande aspirazione. (more…)

Annunci

Cosa resta del PD sia in termini di programma che di percorsi, nel nuovo partito?

12 settembre 2017

Rifiuto  dei partiti e discredito della classe dirigente sono fenomeni intaccano la credibilità e che investe larga parte del ceto politico, per effetto della perdita di rappresentatività sociale, del distacco dal territorio, dell’ arroccamento  autoreferenziale.

Da questa considerazione emersa a margine dell’incontro organizzato da Antonello Chianella, coordinatore regionale Sinistra Pd Laburisti e che ha visto ospiti Enrico Rossi, presidente regione Toscana, e Cesare Damiano, presidente Commissione Lavoro della Camera dei Deputati il 5 settembre scorso presso il circolo Arci La Piroga.

Ma la domanda è: Il PD può  dare una risposta a questa sfiducia ormai diffusa nel paese?

Se si esclude il voto alle europee è stata una continua sconfitta, le ultime elezioni amministrative addirittura una vera disfatta.
La base Democratica appare prevalentemente anziana. Un “popolo dai capelli grigi” , il 42% dei votanti, infatti, ha 65 anni e oltre. Un ulteriore 21% supera  i 55 anni. All’opposto, i giovani (fra 16 e 34 anni) sono una quota ridotta: il 15%. Non è una sorpresa. Fra gli elettori, infatti, come mostrano i sondaggi, altri partiti attraggono maggiormente i giovani.

dav

Che fare? A questo proposito sembra interessante conoscere le voci che circolano all’interno del partito che sembrano indicare la fine della scelta politica dell’Uomo solo al comando”  e dei suoi circoli magici, proponendo una Segreteria Politica che si occupi realmente del partito, dei territori e iscritti  che ultimamente sono andati altrove.

“I nostri valori stanno in un centro sinistra dove pari opportunità, lavoro, stato sociale, accoglienza, cultura, ambiente mal si coniugano con idee e politiche di gruppi o partiti di centro destra” e voci di corridoi annunciano battaglia da parte della Sinistra Pd Laburisti, che vorrebbe  riportare il partito verso un programma che affronti come primo obiettivo il: (more…)

LA GLOBALIZZAZIONE MERCATISTA E MONDIALISTA (1990-2015) E’ FALLITA.

10 dicembre 2016
merk

Solo la Merkel non saluta, aspetta le elezioni del prossimo anno?

LA SINISTRA USA ED EUROPEA E’ SINISTRATA. TORNANO I POPOLI. LA BREXIT, LA VITTORIA DI TRUMP E LA RENXIT COMINCIANO UN’ALTRA STORIA

Il “Wall Street Journal” l’ha segnalato giorni fa, ma in Italia ancora non ce ne siamo resi conto. Eppure si tratta di un fenomeno epocale che lascerà il segno per lungo tempo.

Dunque il fatto storico a cui stiamo assistendo da qualche mese è il crollo rovinoso di tutti i partiti tradizionali della Sinistra in Europa e in America. (more…)

Presentata la lista de “La Sinistra per Castello”

16 maggio 2016

sinistra“La Sinistra per Castello” ha presentato la lista per le elezioni comunali dando così continuità ad una proficua esperienza d’unità a sinistra. Si tratta di una lista di 13 donne e 11 uomini, una lista giovane e popolare, con una media di età di 43 anni e composta da diverse realtà sociali. La Sinistra per Castello ha espresso un giudizio positivo  (more…)

La Sinistra del Pd stigmatizza la mancata candidatura di Cintioli a Spoleto

17 aprile 2015

a sinistra 3Riceviamo e pubblichiamo

Il coordinamento della sinistra PD dell’Umbria in esito alla approvazione della lista PD per le prossime elezioni regionali, esprime la sua soddisfazione perché in tale lista sono stati recepiti in misura adeguata proposte di uomini e donne avanzati dalla sinistra, capaci di portare alla proposta complessiva del PD umbro , un valore aggiunto di competenze, esperienze e sensibilità che permettono di arricchire l’insieme. (more…)

Leonelli, Marini e Sinistra Pd: “Nel programma centralità a lavoro, welfare e riforme istituzionali. Ancoraggio al centrosinistra, lista plurale”

9 aprile 2015

marini“Dopo una serie di incontri del coordinamento della sinistra del Pd con il segretario regionale Giacomo Leonelli e la candidata presidente della Regione Catiuscia Marini aventi come oggetto il progetto di governo del centrosinistra per la prossima legislatura, si è trovata una generale condivisione sul giudizio positivo sull’amministrazione uscente, sul tema dell’innovazione delle politiche di governo e sul rinnovamento della classe dirigente”. Così in una nota il segretario Leonelli, Catiuscia Marini e i rappresentanti della Sinistra Pd. “In particolare il segretario e la candidata presidente hanno concordato sulla centralità dei temi indicati dal coordinamento della sinistra Pd nel programma elettorale e che riguardano in particolare il lavoro, il welfare e le riforme istituzionali. Si è condiviso inoltre il deciso ancoraggio al centrosinistra della coalizione che vede il Pd come asse portante. Si è condiviso inoltre che la lista deve essere espressione di un partito plurale che consenta una piena mobilitazione di tutte le sue sensibilità. Il segretario e la presidente hanno convenuto sulla piena assunzione di responsabilità e inclusione della sinistra del Pd nel progetto di governo per l’Umbria”.

LETTERA AD UN SINISTRO MAI NATO

22 novembre 2014

renzi-lapresse-tlf_258di Ciuenlai

Può scrivere tutte le letterine che vuole. può trovare tutte le Repubbliche del mondo per diffonderle, ma, ormai la barzelletta che lui è di sinistra non la può raccontare più nemmeno alla Boschi. Caro Matteo te ne devi fare una (more…)

Leonelli non andrà alla festa “La sinistra che cambia”: “Il confronto sia nel Pd”

24 settembre 2014

pd_logo“Ho ricevuto nei giorni scorsi l’invito all’iniziativa ‘La sinistra che cambia’, la festa regionale dell’area politico-culturale Il coraggio di cambiare. Comunico agli organizzatori di dover declinare l’invito. E non per la presenza dei relatori in programma, dirigenti del Pd come Fassina, Cuperlo e Bersani, che rispetto pur non avendone condiviso negli anni la linea politica”. Così il segretario del Pd Umbria Giacomo Leonelli, che spiega: “Dal programma dell’iniziativa si evince un’organizzazione dei lavori (more…)

Boccali ha pubblicamente ammesso il fallimento dei suoi cinque anni di governo della città.LA VERA AMMUCCHIATA DEL CENTRO SINISTRA A PERUGIA

7 giugno 2014

Riceviamo e pubblichiamo

La grande ammucchiata del centrosinistra con Sbrenna e Ricci.
Penso che in nessun comune d’Italia, nemmeno il più piccolo e sperduto, sia mai successo che il candidato sindaco del centrodestra sia passato alle successive elezioni con il centrosinistra. (more…)

Da quali sirene provengono gli appelli esilaranti a favore della riconferma Boccali a Sindaco di Perugia?

2 giugno 2014

Riceviamo e pubblichiamo

Nelle loro poche righe che cosa dicono ai tanti cittadini esasperati, per convincerli a votare ancora per Boccali? Che loro sono le forze “progressiste e di sinistra” ma di quale progresso, stanno delirando, forse quello caparbiamente ancorati alle poltrone nei palazzi, sia alla Regione come in Provincia e nel nostro Comune, da oltre 60 anni decide prevalentemente nei propri interessi personali e delle bottega partito? (more…)

Sinistra per Perugia: “Al ballottaggio tutti a votare Boccali contro le destre e gli opportunismi”

2 giugno 2014

Riceviamo e pubblichiamo

Riteniamo che il dato del centro-sinistra e di Boccali possa e debba consolidarsi al ballottaggio. Noi già stiamo lavorando con ancora maggiore entusiasmo, e (more…)

ASTARITA: “INACCETTABILE CHE SI DEGENERI IN VIOLENTI ATTACCHI PERSONALI, MERAMENTE DENIGRATORI”

31 maggio 2014
Giuliana Astarita

Giuliana Astarita

Intervento dell’avvocato e socialista, in merito agli insulti che viaggiano sul web e alla trasmissione Anno uno.
“Il centrodestra è passato dal voler fare la rivoluzione liberale al volersi contendere con i grillini la primogenitura di una nuova marcia su Roma. In una città che ha dato i natali ad Aldo Capitini, è inaccettabile che si degeneri in violenti attacchi personali, meramente denigratori”. A dirlo la socialista  Giuliana Astarita, a seguito degli insulti che sono stati fomentati attraverso il web nei confronti di alcuni esponenti politici della coalizione di (more…)

Vitale: è ora di sperimentare i trasporti collettivi non di linea notturni per il fine settimana

21 maggio 2014

Riceviamo a pubblichiamo

sinistra per perugiaAderendo al Manifesto per la Mobilità Nuova a Perugia intendo adoperarmi sul fronte dei trasporti collettivi per raggiungere e rientrare dai luoghi di divertimento notturni (discoteche, locali notturni, concerti).

A tutti, in particolare ai giovani, quando si va in un locale fa piacere partecipare al divertimento ed accompagnare i momenti di socialità con qualche bevanda. (more…)

Pampanelli: “Rimodulare la tassazione locale per maggiore equità sociale”

8 maggio 2014

emiliano pampanelliLa revisione della fiscalità in senso progressivo, e quindi della tassazione locale, a favore delle fasce più deboli della società e delle categorie produttive è una priorità assoluta. In effetti una più equa redistribuzione in ambito locale del carico fiscale rappresenta un’azione concreta da mettere in atto contro la crisi economica e sociale. Nello stesso tempo, però, voglio dire con chiarezza che Perugia, capoluogo di Regione, non può più sopportare da sola l’intero peso di costi e spese di servizi fondamentali come il trasporto e lo stato sociale. Perugia, in una giusta ottica di solidarietà, ha già ampiamente messo a disposizione risorse e sacrifici. Ora è arrivato il momento che la Regione Umbria faccia la sua parte. Credo inoltre che occorrerà operare su tutti quei tributi di competenza (more…)

Elezioni, ecco la lista Sinistra per Perugia

25 aprile 2014

sinistra per perugiaSedici donne e sedici uomini, 45 anni la media di età, una lista di cittadinanza. Ecco “Sinistra per Perugia”, vera novità delle elezioni di Perugia. Si tratta di un processo avanzato che collega l’esperienza politica di Rifondazione comunista e Comunisti Italiani a uomini e donne provenienti dalla società, che insieme ad altri esponenti di associazioni, del mondo del lavoro e del sindacato intendono rinnovare, unire e rafforzare la sinistra. I candidati della lista unitaria della sinistra si impegnano per un programma amministrativo che mette al centro la crisi e misure concrete contro l’austerità, per una Perugia capoluogo di regione, città dei diritti, della bellezza, della partecipazione, del lavoro, dei beni comuni. (more…)

Iniziativa pubblica a Città di Castello “L’ALTRA EUROPA – CON TSIPRAS”

14 marzo 2014

tsiprasVenerdì 14 marzo alle ore 21 presso la Sala Consiliare del Comune di Città di Castello si terrà un’iniziativa pubblica promossa dal Gruppo de La Sinistra per Castello con Argiris Panagopoulos, esponente di Syriza, e Fabio Amato, coordinatore campagna sinistra europea per Tipras Presidente e candidato nel collegio centro. L’iniziativa sarà presentata da Alessandro Alunno, capogruppo de La Sinistra per Castello e da Simone Cumbo responsabile de L’Altra Europa per l’Altotevere.

Primarie Castiglione: “Congratulazioni a Batino. Bene Monaco. Ora la coalizione”

3 marzo 2014

Riteniamo che a Castiglione del Lago tante e tanti cittadini abbiano contribuito a trasformare le primarie di domenica 2 marzo per la scelta del candidato sindaco del centro-sinistra un atto di partecipazione vera. Abbiamo creduto nell’importanza di ricostruire una coalizione (more…)

Flamini (Prc): “Ritengo un errore le consultazioni interne del Pd camuffate da primarie farsa

25 febbraio 2014

rifondazione comunistaIntanto, persistono problemi sui contenuti che ci fanno dire che la coalizione non c’è ancora. Dopodiché, rispetto ai punti di avanzamento registrati ieri, verifichiamo oggi che il Pd intende andare avanti sulle sue primarie interne. Per questo proponiamo alle forze politiche e sociali della sinistra perugina (Sel, PdCi, Alba e Sinistra per Perugia) di lavorare fin dalle prossime ore ad azioni politiche comuni e ad iniziative esterne per condividere con i cittadini di Perugia prospettive e programmi di sinistra con l’obiettivo della definizione di un’assemblea della sinistra perugina il 2 marzo. Per l’unità della sinistra”.

PRONTI AL CONFRONTO, NO ALLA LOGICA DEI “CAMINETTI”

11 febbraio 2014

Progetto Democratico chiarisce la propria posizione contro le strumentalizzazioni

Nonostante  dal 2009 il Pd non abbia mai cercato un vero confronto per ricomporre il centrosinistra di Castiglione del Lago;

in 5 anni di amministrazione tutte le proposte di Progetto Democratico siano state sistematicamente bocciate;

l’invito a Progetto Democratico ad avviare un confronto in vista delle prossime elezioni sia (more…)

CASO PRIEBKE: PERCHE’ NON FACCIAMO UN PASSO AVANTI?

17 ottobre 2013

IL CASO DEL GIORNO

Giorgio Terzo Catalano

Giorgio Terzo Catalano

Morto un Nazista, che ha espiato, da vivo, la condanna della giustizia terrena, si poteva prevedere, in questa società, che ama autodefinirsi civile, un atto di umana pietas di fronte alla morte.

Dopo tutto, per chi si ritiene credente, ci sarà ad aspettarlo la giustizia Divina, quella ineludibile ed inappellabile, quella che non manca mai all’appuntamento finale, e per chi non crede in un’altra vita, tutto finisce con la sua morte, nulla rimarrà più, chiunque colpevole o innocente che sia, sarà pasto dei vermi o polvere da disperdere. (more…)

POLITICA: OSSESSIONE BERLUSCONI

5 ottobre 2013
Vincenzo Gullace

Vincenzo Gullace

L’Opinione

 di Vincenzo Gullace

In queste fasi concitate della vita politica italiana, se si vuole essere obiettivi e coerenti, emerge solo un dato rilevante che non è la fiducia al governo salvelox Letta, e non è nemmeno la possibile spaccatura all’interno del Popolo della Libertà; l’unico dato veramente rilevante è l’ennesima vittoria personale di Berlusconi .

Da una parte il patron del P.d.L. ottiene una selezione naturale in casa propria , e dall’altra si conferma l’unica alternativa alla sinistra e affini , made in italy e Unione Europea .

Dal 28 aprile di quest’anno, ha assicurato l’appoggio al governo guidato da Letta, (more…)

Pd: SE QUESTO E’ UN PARTITO

18 luglio 2013

di Ciuenlai

Sul caso Shalabayeva Il Pd ha le idee, molto ma molto chiare  vediamo perchè.

Enrico Letta : “Emerge la totale estraneità di Alfano nella vicenda”

Guglielmo Epifani : “Niente sfiducia ma il Ministro è in discussione”

Gianni Cuperlo (E  Dalemiani) : “Alfano deve rinunciare alle deleghe del Ministero degli interni e restare Vice Premier”

Matteo Renzi e soci : “Il Ministro è indifendibile e deve mettere il suo mandato nelle mani di Letta”

Felice Casson: “la ricostruzione di Alfano è una mezza barzelletta, una presa in giro”

Pippo Civati : “Alfano deve fare come la Idem”

Incredibile! Ogni possibile posizione sul caso è presente. Se questo è un partito io sono un ingegnere spaziale appena tornato da Marte.

Domanda : quanto ci vuole ancora per sgomberare questa “baracca”, dichiarare l’evidente fallimento e cominciare a pensare ad una seria ipotesi di partito della sinistra europea?

PD – UNA PIETRA (SOPRA) AL POSTO DEL CONGRESSO

7 maggio 2013

di Ciuenlai

Quando il caos non è calmo!

Il semplice iscritto Barca incontra un semplice membro dell’Assemblea nazionale Renzi. In un ristorante fiorentino fanno una mozione d”ordine sul Pd (more…)

Elezioni Monte Santa Maria: il candidato di “SINISTRA UNITA per il Monte” è Riccardo Allegria

2 maggio 2013

Riceviamo e pubblichiamo

“SINISTRA UNITA per il Monte” ha deciso di candidare all’interno della coalizione “Un impegno comune” Riccardo Allegria, esponente del Prc, consigliere e assessore comunale uscente. “La candidatura di Allegria è una candidatura forte ed autorevole per mettere a valore, dentro un progetto complessivo ed unitario, un concreto portato di esperienze e di valori di sinistra per tutta la coalizione”.

Elezioni 2013, profilo di candidati: Isabella Martelli, candidata di Sinistra Ecologia Libertà, nella lista per il Senato, in Umbria.

16 febbraio 2013

isabellamartelli

Breve conversazione con Isabella Martelli

di Francesco La Rosa

Chi è Isabella Martelli?

Sono nata a Todi 59 anni fa, ma vivo a Roma e svolgo la professione di attrice e regista.

A parte il luogo di nascita  cosa ti lega alla città di Todi?

Attualmente è sono segretaria del circolo SEL di Todi e mi occupo come docente e come organizzatrice, di un Laboratorio Teatrale Permanente che ha tra i suoi obiettivi quello (more…)

Martedi 12, incontro con Sinistra Ecologia e Libertà: “Bentornata Università”

11 febbraio 2013

SINISTRA_ECOLOGIA_LIBERTA'_-_4Nella classifica OCSE sugli investimenti e sullo stato di salute del sistema della Formazione nei paesi più industrializzati nel mondo, l’Italia occupa le ultime posizioni. Siamo penultimi, al 31° posto su 32.

Università e ricerca devono essere considerati beni pubblici essenziali, mentre nel corso di questi anni l’una e l’altra sono state sistematicamente indebolite

e messe sotto controllo le istituzioni pubbliche dedicate all’alta formazione con i tagli ai finanziamenti, con l’impoverimento del personale e il blocco del (more…)

Elezioni 2013 – LA SINDROME DEL 92

8 febbraio 2013

di Ciuenlai

L’impressione che questa, come quella del 1992, sia una legislatura di passaggio, si va facendo sempre più strada tra gli osservatori politici. Gli ingredienti ci sono tutti : basso tasso di credibilità della classe dirigente dei principali partiti, alto tasso di conflittualità dentro e fuori le coalizioni, uso delle contraddizioni come gioco delle parti. Facciamo un piccolo riassunto : (more…)

SONDAGGI – LE BUFALE E LE VERITA’ (NASCOSTE)

23 gennaio 2013

di Ciuenlai

Guardando i diversi sondaggi emerge che numeri e risultati dipendono, più che dalle risposte degli intervistati, dai desideri dei committenti. L’unica cosa certa sono le tendenze generali che sono uguali per tutti : Centrosinistra saldamente in testa e in lento ma progressivo calo, (more…)

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’: ECCO LE LISTE UMBRE

11 gennaio 2013


SINISTRA_ECOLOGIA_LIBERTA'_-_4LISTA CAMERA SEL UMBRIA

VENDOLA NICOLA DETTO NICHI, PICCOLOTTI ELISABETTA, PACIFICI PAOLO , PORFIDI FEDERICA, GUERRA SIMONE , LEONARDI ELISA , LUARASI VJOLA, FAINA FABIO, CONSOLI GIUSEPPINA

LISTA SENATO SEL UMBRIA

NATALE ROBERTO. GRANOCCHIA GIULIANO, BOLDRINI NICOLETTA, BORI LUIGI, MARTELLI ISABELLA, ROCCHIGIANI VALENTINO, DI LERNIA MARIA TERESA

E’ in atto la raccolta  le firme per la presentazione delle liste.
Avete la possibilità di firmare lunedì e martedì presso la nostra sede in Via Leonardo Da Vinci, 5 Perugia dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

ASSISI: SABATO 29 DICEMBRE 2012, LE PRIMARIE DI SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’

27 dicembre 2012

Anche ad Assisi, come in tutti i comuni dell’Umbria, sabato 29 dicembre 2012, si terranno le elezioni primarie di Sinistra Ecologia Libertà per eleggere le candidate e i candidati che parteciperanno alla competizione nazionale di febbraio 2013 per la Camera dei deputati e per il Senato. (more…)

I dati economici condannano senza appello “il fu” governo Monti

27 dicembre 2012

di Vincenzo Merlo

Al di la’ delle opinioni, i dati economici condannano senza remore un anno di governo Monti, tutti gli indicatori essendo peggiorati rispetto al governo Berlusconi. Il PIL mostra infatti un calo del (more…)

No per favore, ancora Monti no…grazie, che fine hanno fatto i soldi prelevati agli italiani?

27 dicembre 2012
Roberto De Vivo

Roberto De Vivo

Non so ancora con che faccia, il signor Monti, si ripresenti di fronte agli italiani; e non so nemmeno con quale coraggio il signor Bersani e tutta la Sinistra italiana continui ad appoggiare un personaggio che ha distrutto il nostro paese. Dati alla mano dimostrano che nell’anno in cui Berlusconi lasciò il Governo in mano al Prof. Monti, ricordo era il 2011, tutti i dati economici erano di gran lunga più positivi rispetto ai dati che fanno riferimento all’anno corrente, cioè al 2012. La disoccupazione giovanile era al 27,9%, mentre oggi è al 33,9%; la (more…)

COME ABBINDOLARE 3 MILIONI DI PERSONE E VIVERE FELICI

14 dicembre 2012

di Ciuenlai

Bersani se la sta facendo sotto. Scaricato anche dai suoi, (Hollande, Schultz ecc.) la possibilità che Monti scenda in campo e gli soffi la poltrona di Premier si fa sempre più concreta. E la paura che fa 90, lo ha portato ad assumere posizioni che vanno oltre anche il “nudo e crudo” liberismo di (more…)

Primarie centrosinistra. Incontro pubblico organizzato dal Comitato “Assisi per Renzi” – a sostegno del “Riformatore” Matteo Renzi

19 novembre 2012

“Il vento non si ferma con le mani”. Prosegue incessante l’attività e l’iniziativa dei comitati Renzi in Umbria. Venerdì 16 novembre, alle ore 21, presso la Pro-loco di Santa Maria degli Angeli, i (more…)

LE PRIMARIE, LE ELEZIONI, I RIMPASTI DI GIUNTA, IL NUOVO CENTROSINISTRA, L’ASSE PD – PSI E I GUAI DEGLI ALLEATI. LE GRANE DELLA MAGGIORANZA DA QUI ALLE AMMINISTRATIVE

19 novembre 2012

di Darko Strelnikov

Che ci riserva il futuro? Nella nostra regione sembra tutto filare liscio in un mare di tranquillità. Ma si tratta solo di una semplice tregua, perché il quadro politico nazionale sta cambiando in (more…)

Domandare è lecito, rispondere è……?

5 novembre 2012

di Vincenzo Merlo

Antonio Lubrano direbbe che ” la domanda sorge spontanea!”. Da un po’ di tempo , infatti, mi frullano nella testa alcune domande, a cui vi chiedo di trovare risposta. La prima: qualcuno può (more…)

QUANDO SI VUOLE DELEGITTIMARE L’AVVERSARIO CON LE BUGIE.

25 ottobre 2012

Il ritornello del centrosinistra per le prossime elezioni e’ riassumibile in questa frase: ” Monti ci sta facendo uscire dal tunnel in cui ci aveva gettato la disastrosa eredità del governo Berlusconi”. Questa e’ l’ultima favoletta che la classe dirigente del PD, in massima parte di derivazione (more…)

SINISTRA – PUNTO DI PARTENZA O PUNTO E A CAPO?

3 ottobre 2012

di Ciuenlai

Non sono mai stato un fanatico delle primarie. Le considero ancora un esercizio troppo focalizzato sulle persone, che però potrebbe diventare fantastico se legato prevalentemente alla (more…)

I ROTTAMATORI DELLA SINISTRA

4 settembre 2012

di Ciuenlai

Ci stanno pilotando lentamente, ma inesorabilmente, verso un futuro che prevede ancora Monti, l’agenda Monti e l’austerity con quello che ne consegue per i milioni di poveri cristi che  stanno già pagando la crisi e ai quali verranno fatte firmare, dagli attuali partiti di maggioranza, altre (more…)

SPAGNOLI (FLI): FLI E’ VERA DESTRA MODERATA, EVITIAMO DERIVA A SINISTRA

14 luglio 2012

“Non c’è da stupirsi per l’ennesima discesa in campo di Silvio Berlusconi. Tutto molto prevedibile: Angelino Alfano non è mai stato realmente nella condizione di guidare con autorevolezza e in piena autonomia il Pdl per traghettarlo in un centrodestra moderato. Prima di tutto avrebbe (more…)

MONTI LA RISORSA DEL BAMBINO BERSANI

4 luglio 2012

di Ciuenlai

Oggi il Finanzial Times scrive “Ha vinto la Merkel, Italia e Spagna a rischio”. Ma va? Dunque avevamo ragione. La pantomima mediatica messa in piedi sulla presunta vittoria di “Supermario” (more…)

IL CENTROSINISTRA DEI MERCATI

2 luglio 2012

di Ciuenlai

“C’è un nuovo centrosinistra europeo (?). Monti in sintonia con questa svolta (?,?). E’ un liberale che può mitigare le resistenze stataliste (ah ecco!)”. Firmato Massimo D’Alema (Dal Corriere della Sera di ieri). (more…)

VENDOLA E BERSANI TRA MOLTI VORREI E TROPPI NON POSSO

11 giugno 2012

di Ciuenlai

E’ da un anno circa che i due si “nasano” con un obbiettivo comune e ambizioso sullo sfondo, la creazione di un, ancora non ben definito, soggetto politico della sinistra e dei progressisti del secondo millennio. Vendola ha smesso di fare la concorrenza al Pd, Bersani di avere paura (more…)

SINISTRA – QUEI SETTE MESI REGALATI A GRILLO E AL PD

29 maggio 2012

di Ciuenlai

La sinistra ha perso un anno. L’alternativa ha perso un anno. La sollecitazione di Vendola e Di Pietro a Bersani è utile, doverosa, ma, rischia di arrivare fuori tempo massimo. Dopo Vasto ci sono state troppe esitazioni. E se Grillo ha avuto il successo che ha avuto, questo, si deve anche all’immobilismo della sinistra, che a forza di aspettare il Pd, è stata accomunata al sistema dei (more…)

CENTROSINISTRA – IL RISCHIO DELLA GUERRA SU DUE FRONTI

24 maggio 2012

di Ciuenlai

Man mano che i giorni passano sempre più esponenti democratici e commentatori di sinistra cominciano a raccontare quello che è realmente successo. Quello noi andiamo dicendo da alcuni giorni. “Il Pd ha vinto, ma ha vinto male”. Bisogna evitare dunque gli errore commessi nel 1994. La strada per vincere le elezioni politiche non è, come allora, per niente in discesa. Anzi presenta un problema in più. Se il Centrosinistra non cambierà passo rischia di trovarsi stretto in un (more…)

Amministrative, il centro destra faccia tesoro di questa sconfitta

8 maggio 2012

Il risultato delle elezioni comunali, molto negativo, deve essere preso come monito per il PDL e per tutto il centro- destra. E’ meglio che sia maturato oggi, in una consultazione amministrativa, perché se vi sarà la capacità di analizzarlo attentamente e di farne tesoro, vi sarà anche lo spazio per elaborare una presenza politica capace di porsi al fianco dei cittadini e di interpretarne le effettive esigenze in vista delle politiche del prossimo anno. Se il centro-destra esce sconfitto da questa consultazione elettorale, neppure il PD può cantare vittoria anche se – come sempre – è restio ad ammettere le proprie sconfitte. La disfatta del PDL è sotto gli occhi di tutti: anche un Sindaco che ha ben amministrato, come Antonino Ruggiano a Todi, ha pagato pesantemente “l’etichetta” PDL. Il candidato del centro-sinistra Rossini – per quanto sbiadito – ha ottenuto un risultato inaspettato ai più, per l’appoggio incondizionato e potente della Presidente della Regione. Il risultato è ancora aperto. Vedremo se Claudio Serafini con la sua “Aria Nuova per Todi” e Alberto Leoni dell’Unione di Centro, al ballottaggio, si vorranno assumere la responsabilità di consegnare di nuovo Todi nelle mani della “sinistra”. Per contro, registriamo con enorme soddisfazione il grande successo ottenuto a Deruta dal Sindaco Alvaro Verbena che abbiamo convintamente sostenuto.

Carla Spagnoli – Coordinatore Regionale di Futuro e Libertà Umbria

NOVITA’ A SINISTRA – D’ALEMA SI RICANDIDA

24 aprile 2012

di Ciuenlai

Visibilmente invecchiato, impacciato, noioso e capace solo di raccontare, con preoccupanti e sorprendenti titubanze, quattro formulette in politichese stretto. Questo è il Dalema stanco e più arrogante del solito apparso, nel programma Otto e Mezzo di La7. Ha continuato a proporre storie e bugie in evidente contraddizione tra di loro, senza ritegno e senza che, naturalmente, i giornalisti presenti avessero il coraggio di farglielo notare. La linea è quella che ha dettato al suo ventriloquo Bersani; dire cose vagamente di sinistra (perché tira) e fare cose profondamente di destra (perché è utile alla sopravvivenza). E allora viva Hollande che è contro il fiscal compact (il pareggio di bilancio), per le tasse ai ricchi, per pensioni a 60 anni, per salari e assegni di pensione più alti e via proletarizzando. Viva Hollande senza ricordare che in parlamento lui e il suo Pd hanno votato, non proposto, l’inverso (pensioni a “babbo morto” con tanto di “esodati” al seguito, tasse di cento tipi che hanno falcidiato il reddito delle famiglie, fine dei diritti sul lavoro). E’ come per i referendum sui beni comuni; il Pd non li promuove, ci monta sopra se ne attribuisce la vittoria e poi, negli enti locali, continua imperterrito a privatizzare acqua, rifiuti e compagnia bella (in Umbria, per esempio, si sta ancora aspettando l’eliminazione dei famosi 7 euro sulla bolletta dell’acqua). Carte truccate insomma, che però, nessuno va a vedere. E se il baro lo lasci fare, ti porta via anche le mutande. Ma c’è una cosa sulla quale non ha mentito. Ha annunciato che si ricandiderà nel 2013. E’ la novità che tutti aspettavano. Lo slogan del Pd è cambiato in un istante : dall’usato sicuro al rudere sempiterno.

P.S. – Il momento più sconcertante della trasmissione è stato quando “baffino”, per salvarsi la faccia, ha spudoratamente tentato di accumunare gli obbiettivi di Hollande con quelli di quel “comunista” che va sotto il nome di Monti. Traduco Mario Monti, è contro il pareggio di bilancio e le politiche dei suoi datori di lavoro (banche finanziarie e affini che stanno affossando banche e spread per ricattare i francesi e indurli ad eleggere Sarkozy), è contro la Merkel (perché state ridendo?), è per mandarci in pensione prima dei 67 anni, è per la patrimoniale, le tasse ai ricchi e l’aumento di stipendi e pensioni. Si il troppo contatto con Berlusconi gli ha nociuto. Racconta anche lui barzellette che non fanno ridere

Amministrative di Maggio: Mario Damiani con la lista Uniti per Deruta sostenuta dal centro sinistra

14 marzo 2012

Mario Damiani


Martedì 12 marzo, in mattinata, accompagnato dal dottor Alessandro Lucarini, Mario Damiani ha fatto visita al Distretto socio sanitario di Deruta dove ha incontrato i professionisti della salute che operano nel Distretto cittadino. A seguire una prolungata visita al mercato settimanale di Deruta per un confronto aperto con operatori commerciali e cittadini e per raccogliere opinioni, sensazioni e difficoltà rispetto ad una crisi che sta coinvolgendo anche gli ambulanti. Nel pomeriggio, presso la sede della coalizione di centro sinistra della lista “Uniti per Deruta” di via Tevere, Damiani ha partecipato all’incontro con i rappresentanti dei partiti e delle forze della società civile aderenti alla coalizione per decidere il programma operativo della campagna elettorale e la definizione dei criteri per la composizione della lista dei candidati al Consiglio comunale che comporranno la squadra per affrontare le prossime elezioni del 6 e 7 maggio 2012. In serata, infine, l’incontro con il Consigliere regionale Gianfranco Chiacchieroni, Presidente della Seconda Commissione consiliare, per discutere e analizzare alcune problematiche relative alle procedure da applicare, da parte degli artigiani ceramisti, a tutti i materiali, smalti e vetrine apiombici, utilizzati per la produzione degli oggetti di uso quotidiano che vengono a contatto con gli alimenti. Un settore, questo, dove la legislazione in vigore è molto rigida, e per la quale è opportuna un’adeguata semplificazione burocratica per ottenere la necessaria certificazione, evitando così diffide e multe molto salate per gli artigiani, specie in un momento già molto difficile per la crisi economica che li colpisce.

AMMINISTRATIVE DI PRIMAVERA – L’ATTIVISMO DELLA SINISTRA E L’IMMOBILISMO DEL PD

12 marzo 2012

di Darko Strelnikov

La politica regionale scivola via, si nasconde, agisce in silenzio. Il tutto, come abbiamo visto e raccontato più volte, per evitare qualsiasi tipo di cambiamento. “A nuttata” è passata e la casta nostrale ha ripreso a fare la guardia ai suoi palazzi, dai quali non la smuove nessuno, manco le cannonate. Ma durerà poco. Perché c’è un intero universo in movimento. E parecchi di loro lo sanno. In questa precisa situazione la scelta ha infatti un duplice significato. Fare l’ennesimo, sperticato omaggio al dio della conservazione e prendersi una pausa in attesa di notizie più precise su come va il mondo. Si aspetta di sapere dalla vicina Roma se cambieranno il quadro delle alleanze, la legge elettorale, i partiti di riferimento, le regole e gli assetti istituzionali locali e via (contro) riformando. Si aspetta per trasferire il tutto, armi e bagagli, in quel di Perugia. E questo rappresenta una manna che permette di rifiatare. La convinzione diffusa che c’è in giro è che dopo le amministrative di maggio, niente sarà più come prima. E allora, tenendo stretto in pugno il motto “adeguatevi alla svelta”, meglio sedersi in sala di attesa e non cambiare nemmeno una virgola. I comuni che in Umbria andranno al voto presenteranno dunque, come nel resto d’Italia, il ventennale schema del dualismo tra le due vecchie coalizioni, centrodestra e centrosinistra. Aperture al centro e chiusure a sinistra non se ne vedono. Prima bisogna “piantare maggio”. A sinistra, magari si accontentano di aprile e, per questo, qualcosa si sta muovendo. Qualcosa che può andare bene adesso e anche in scenari futuri di diverso orientamento. Non riguarda il Pd detto “la mummia”. Riguarda l’altra sinistra che comincia “seriamente” infatti a pensare che il tempo dei dualismi e delle guerre tra poveri sia finito e soprattutto rischioso. Non è un cambiamento di poco conto. Fino ad ora la linea prevalente nelle piccole formazioni era stata quella di una conflittualità perenne, un continuo azzannarsi per catturare i pochi ossi che il Partito Democratico gettava sotto il tavolo degli incarichi istituzionali. Una tattica suicida che ha permesso al Pd di fare cappotto. I rappresentanti dei due quinti dei voti del centrosinistra non sono riusciti a portare a casa che qualche assessorato. Tutte le Giunte e i Consigli degli enti maggiori hanno, al vertice, un uomo o una donna con marchio Pd. La Margherita ai suoi tempi,con un sesto dei voti, si assicurava due dei 5 enti di riferimento. Ma non è questione di posti, ma soprattutto di contenuti. Per pesare sui programmi bisogna praticare una parolaccia, fino ad oggi disprezzata, da tutti : l’ unità. Adesso, pare (e sottolineo pare) si stia cominciando a fare autocritica. Si parte dalla sciagurata esperienza delle comunali 2011, quando la sinistra ha avuto tre candidati diversi a Città di Castello, un distacco dalle primarie di Gubbio e una unità di intenti solo ad Assisi dove, infatti ha battuto il candidato del Pd. L’esperimento più interessante sta, piano piano, venendo fuori in quel di Todi. Lì si sta lavorando ad una civica di sinistra che i promotori vogliono sia il più aperta possibile a persone non di partito, provenienti dai movimenti, dall’associazionismo o semplicemente apprezzate nei luoghi in cui vivono e nei posti dove lavorano. Ma anche negli altri comuni le proposte del Pd non vengono accettate a scatola chiusa. Dopo Todi si è aperta la guerra dei piccoli comuni; la richiesta è di andare alle primarie dove è possibile. Su questa linea sembra particolarmente attiva l’Idv. I suoi candidati potrebbero ricevere l’appoggio di Sel, dei verdi, della Federazione della sinistra e di alcuni pezzi di associazionismo, salvo che a Bettona dove il Prc presenta un proprio uomo (Schippa). La risposta di Piazza della Repubblica è, come di dice in politichese, “articolata”, cioè piena zeppa di confusione. I democratici, tanto per cambiare, non hanno una linea univoca di riferimento. Non l’hanno perché gli organismi di partito non sono in grado né di produrla, né di farla passare. Il segretario provinciale Rossi, tanto per prenderne uno a caso, non è riuscito a chiudere nessuno dei problemi che si sono aperti nel territorio. Dal Trasimeno ad Assisi, Da Gualdo Tadino a Nocera, passando per Città di Castello. E allora, secondo il volere dei “rassottini” locali, una volta il Pd è per le primarie, un’altra per un candidato secco da far accettare alla coalizione, un’altra volta per tutte due o nessuna delle due. E mi fermo qui per mancanza di opzioni. Ne viene fuori un arcipelago senza una precisa logica, composto da gente risorta dal tempo del Cremlino (Damiani di Deruta) e novità degne di rispetto (la Cimino a Bettona), che essendo giovane e , dicono, anche capace, è stata subito osteggiata in loco. Ma non è solo incuria. Per le logiche del Pd, messa in cassaforte la candidatura di Todi (Rossini) il resto ha poca importanza. E quella che sembra ordinaria amministrazione, può diventare una sperimentazione, molto utile per un futuro non troppo lontano. Una sperimentazione che adesso è dentro la normalità del centrosinistra. Con l’aria che tira, potrebbe anche essere l’ultima volta.

Strelnikov.d@libero.it

 

“Il polo della sinistra di alternativa, l’unità e la Federazione della Sinistra”

5 marzo 2012

“Anche nella provincia di Perugia, a partire dal comune capoluogo di regione e dando seguito al congresso, occorre intraprendere un percorso politico comune che porti alla definizione della Federazione della Sinistra in tutto il territorio. Non è una mera questione organizzativa, bensì una precisa responsabilità politica di fase per aggregare un polo della sinistra di alternativa. In questo senso proprio da Perugia proponiamo l’avvio di questo percorso unitario. Avanziamo questa proposta a tutte le formazioni politiche della sinistra, così come alle compagne e ai compagni dei movimenti che, variamente organizzati, si pongono la necessità politica di costruire una sinistra ancora più forte ed incisiva nel nostro territorio Per questo ci poniamo anche l’obiettivo di allargare la Federazione stessa, qualificandone il lavoro politico sui contenuti. Pensiamo alle esperienze de “La Sinistra per Gualdo”, capace di rappresentare una forte ed efficace opposizione al governo delle destre locali, de “La Sinistra per Castello”, progetto che ha inteso unire la sinistra locale raccogliendo un ottimo risultato alle ultime elezioni comunali, de“La Sinistra per Todi”, un percorso di unità tra la Federazione della Sinistra, associazioni locali, sindacato che all’interno del centro-sinistra ha accettato la sfida delle primarie con un ottimo risultato del proprio candidato, de “La Sinistra per Castiglione” che sta iniziando a mettere insieme associazioni culturali, forze sociali, esponenti del mondo del lavoro. Anche e soprattutto nell’ambito della necessaria discussione su come la nostra regione possa affrontare la crisi e le misure antipopolari di Monti, partendo dal fatto che in Umbria la priorità resta il lavoro, ci rivolgiamo a tutte quelle forze della sinistra che saranno in piazza a Roma il 9 marzo e che si battono con la Fiom contro le scelte di Marchionne e del governo, che si sono confrontate a Napoli sui beni comuni, che difendono il sistema d’istruzione pubblico e di stato, che lottano per sottrarre i servizi pubblici locali alla mercificazione, non solo per far crescere nel paese l’opposizione a Monti, ma anche per definire una piattaforma unitaria di proposte per essere maggiormente incisivi nell’azione riformatrice del governo regionale”

Fabrizio Cerella