Posts Tagged ‘una’

TEATRO: ARMENZANO SOTTO LE STELLE …PER UNA SERATA CON SHAKESPEARE

27 luglio 2016

borgoIn una serate sotto un cielo stellato, nel bellissimo borgo di Armenzano di Assisi,  la compagnia Teatrale “Compagnia In”, rappresenterà Venerdì 29 alle ore 21:00
la commedia “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, sotto l’attenta Regia di Walter Betti.

Il debutto è stato molto apprezzato e partecipato (sabato 23 u.s.), ma causa maltempo la data prevista per  la replica è stata annullata.

(more…)

Annunci

Castel Rigone in un libro dedicato al Relais La Fattoria e la sua cucina

17 maggio 2015

IMG_0062Il 16 maggio è stato presentato nel teatro della Filarmonica di Castel Rigone un’istituzione ultracentenaria , un libro che rappresenta un pezzo importante della storia di questo piccolo borgo .

Antonio Andreani dell’Università dei Sapori di Perugia e Maurizio Pescari hanno animato un pomeriggio di ricordi ricreato dal libro scritto da Lidia Castellani e la sorella Vera ” Una vita sfondo lago ” della Bertoni editore in cui le (more…)

Boccali – Retroscena di una sconfitta

11 giugno 2014

di Ciuenlai

Adesso tutti si dicono meravigliati, adesso sono tutti sorpresi, adesso sono tutti dispiaciuti. La frase che più abita nel centrosinistra è “no, non me l’aspettavo”. Eppure sapevano, e da tempo sapevano, che Perugia, con candidato sindaco Boccali, era a forte, a fortissimo rischio. Le sorprese di oggi sanno di inopportuno, di menzogna “reiterata ed aggravata” e di “pilateria”. Vladimiro Boccali, che non è certo uno (more…)

Galleria Nazionale dell’Umbria “Una notte al Museo” 25 gennaio 2014

24 gennaio 2014

galLa Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell’Umbria, con l’intento di promuovere e valorizzare il proprio patrimonio, ha da tempo deciso di sostenere le iniziative in programma per gli anni 2013-2014 del Rotaract Club Perugia Est (associazione patrocinata dal Rotary International), finalizzate al restauro dell’opera “Eterno ed angeli”, già facente partedella Pala Baglioni di Raffaello, custodita in Galleria Nazionale dell’Umbria. (more…)

Cus Perugia al debutto con gli amatori del volley, le iscrizioni continuano

18 ottobre 2012

E’ ripresa in anticipo quest’anno l’attività amatoriale di pallavolo promossa dal Centro Universitario Sportivo di Perugia che si rivolge principalmente agli studenti dell’Ateneo iscritti nelle varie facoltà del capoluogo. Già dal mese di ottobre il gruppo degli atleti biancorossi è tornato in palestra con un obiettivo ben preciso, partecipare al torneo invernale Csi nella categoria open misto. A soli due anni dalla partenza di questo corso promozionale, creato per soddisfare le esigenze dei tanti appassionati di schiacciate, la crescita dei numeri è stata esponenziale. (more…)

Sabato 15 Settembre 2012 a Fossato di Vico: “Una giornata con gli Antichi Umbri”.

14 settembre 2012

Il Comune di Fossato di Vico per il secondo anno ha affidato la realizzazione della “Giornata con gli Antichi Umbri” all’Istituto di Ricerche e Documentazione sugli Antichi Umbri (IRDAU), (more…)

Perugia, concluso il seminario sull’affido “Una famiglia in +”

1 giugno 2012

Un vero successo di partecipazione con circa 150 presenze, il seminario che si è tenuto sabato 26 maggio  a Perugia sul tema dell’affido familiare. Amministratori degli enti locali, assistenti sociali, educatori di comunità, famiglie, studenti hanno risposto all’invito, per riflettere insieme sull’affido familiare, un tema che già da anni è stato promosso e sostenuto dai servizi sociali, quale forma privilegiata di accoglienza di un minore che vive situazioni di difficoltà nella sua famiglia d’origine “Una  famiglia in +” ha detto Gabriella Marino, presidente dell’associazione Aquila, pensando alle famiglie affidatarie che accogliendo un minore in casa, acquistano non una croce, come potrebbe essere letto il segno +, ma veramente qualcosa in +” (more…)

PERUGIA: Partita l’iniziativa “Adotta Una Strada”, anche Asso-Consum partecipa.

20 aprile 2012

Un’allegra banda composta di un centinaio di persone ha dato vita domenica 15 aprile alla pulizia del percorso stradale che collega Perugia Ponte d’Oddi a Maestrello, nonostante la pioggia che a metà strada ha cominciato a cadere senza tuttavia, scoraggiare i volontari, raccogliendo infine, 21 quintali di rifiuti abbandonati in quattro ore. Ernesto Rossi, presidente di Asso-Consum Umbria, spiega i motivi di questa partecipazione: “Asso-Consum ha coadiuvato i promotori dell’iniziativa, l’Assessorato all’ambiente del Comune di Perugia e Associazione culturale Arnati, nonché tutte le altre realtà coinvolte, perché fortemente convinta della bontà della proposta. Come Associazione, crediamo nella necessità di far capire ancora a molti cittadini, che essere utenti della Pubblica Amministrazione non ci da soltanto diritto a vivere in un posto decente ma anche il dovere di prenderci cura della nostra città; è importante che l’attenzione verso il territorio sia percepita come un impegno civile di cui essere orgogliosi, per comunicare l’amore verso il posto in cui si desidera vivere e il modo in cui lo si vive”. Pensiamo che, continua Rossi: “Ogni volta che abbandoniamo un rifiuto per le strade, oltre a deturpare un paesaggio splendido, arrechiamo un danno alla comunità perché ci sarà bisogno di predisporre un servizio di recupero apposito, che graverà sul bilancio divenendo un costo per tutti. Nello specifico, ogni anno il Comune spende ben 250.000 € per questo compito, che potrebbero essere spesi diversamente. Come Associazione dei Consumatori e Utenti, è dunque nostro ruolo promuovere una cultura che vada a incidere positivamente sui cattivi costumi degli utenti per tramutarli in buone pratiche quotidiane. Per questo motivo esorto tutti ad aderire a questa iniziativa, che vorremmo rendere un appuntamento costante nell’anno. Una piccola attenzione in più da parte di tutti ci può rendere persone migliori in un posto migliore”.

 

“NON CI CREDO”… IMU SOLO UNA TANTUM?

20 aprile 2012

Monti...occhio a quello che fai

Monti accoglie l’ordine del giorno per abolire la tassa sulla prima casa dal 2013.

Angelino Alfano PDL:  «il governo si è impegnato a trovare altre risorse affinché non si debba più pagare l’Imu sulla prima casa nel 2013, perché riteniamo che la prima casa sia un bene su cui non bisogna infierire». Alfano ha rivendicato la battaglia portata avanti dal Pdl sull’Imu, che ha ottenuto «prima la rateizzazione dell’imposta e ora l’accoglimento di un nostro ordine del giorno affinché l’Imu sia dovuta una tantum»

Sentite i sindaci: «Se la proposta vuol dire ripensiamo all’Imu siamo d’accordo, se invece vuole dire tagliamo risorse ai Comuni perché la tassazione sugli immobili non dovrebbe esserci, non ci siamo: ci allontaneremmo da tutte le esperienze europee» così ha detto il presidente dell’Anci, Graziano Delrio,  commentando l’ordine del giorno del Pdl sulla trasformazione dell’Imu in tassa una tantum. «Siamo contrari a togliere la tassazione sugli immobili che tuttavia va legata alla tassazione dei Comuni, non deve diventare, come è ora, una tassa dello Stato»

nota di redazione: i sindaci hanno messo le mani sul malloppo e non sono disposti a mollare, però ammettiamolo … commuovono per il loro attaccamento a ventosa sui contribuenti.

Commento di Stelio Bonsegna: A rate, come dire : Presa per i fondelli. Poi credete veramente che sia una tantum e non diverrà: “una semper”?. Chi governerà il prossimo anno, saprà certo sfruttare la proroga di questa tassa incostituzionale ed incivile (non solo in Italia, ma in tutta Europa). Ci vuole una legge che limiti la tassazione in 3 aliquote fisse, calcolando le tasse totali che un cittadino si ritrova a pagare, quando va a far benzina, quando acquista qualche servizio, quando si rifornisce di gas da riscaldamento, per l’energia elettrica, etc.. etc. Perché se siamo in Europa, è giusto che le tasse siano uguali dappertutto, come gli stipendi. Invece in Italia, Abbiamo la Politica più cara d’Europa, le tasse più alte d’Europa e gli stipendi tra i più bassi d’europa, che non giustificano tale tassazione, oltre ad i politici più pagati d’Europa (record encomiabile). Si cominci a dimagrire il costo dello stato (tutto) e parastato, poi eventualmente, dietro referendum, si chieda a noi di collaborare, facendoci mettere le mani intasca, tranne per chi purtroppo, non può permetterselo . Chiaro, cittadini Italiani?

UNA TASSA LA GIORNO LEVA IL (LORO) DEFAULT DI TORNO

18 aprile 2012

di Ciuenlai

Non vi azzardate a fare a Monti, Passera e compagnia di Governo la domanda : “Ci sarà un’altra manovra”, perché rischiate di essere arrestati per vilipendio del Governo e del Capo dello Stato, che è il garante dei bocconiani. E hanno ragione perché è una bugia. La seconda manovra non ci sarà. Volete sapere perché; ma perché è stata ormai quasi completata. La montano a pezzi come in fabbrica. Fateci caso, ogni riunione del Consiglio dei Ministri si conclude con l’approvazione di nuovi balzelli. E allora scopriamo che aumentano gli Hamburger, la coca cola e l’aranciata perché “fanno male”, che la benzina aumenta per finanziare le disgrazie e “l’imposta di solidarietà”, che il catasto viene aggiornato perché pagavamo poco di imposte sulla casa ecc. Insomma una tassa al giorno leva il default di torno. Il loro default, perché quello delle famiglie è ormai cronaca di tutti i giorni. E sta lì a smentire tutte quelle cassandre che dicono che la crescita non c’è. C’è , c’è, magari in questo momento, riguarda particolari settori come la povertà e l’indigenza, ma c’è, a voia se c’è. E poi il problema è Grillo!

nota di redazione: Ma se questi cibi sono cosi novivi per la salute perchè non eliminarli del tutto? Qualcosa non ci convince, si può tassare tutto ma tassare anche  le malattie … che sia l’ennesima fregatura? Saremo poveri, indigenti e malati ma non potremo dirlo altrimenti ci…tassano. CMi viene in mente quando da soldato il comandante che guardava i nostri piatti piatti pieni di schifezze chiedeva… soldati come è il rancio oggi? E tutti in coro… ottimo e abbondante, altrimenti oltre la sbobba beccavi anche la punizione.

TEATRO: ROCCO PAPALEO AL MORLACCHI PERUGIA CON “UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE”

27 febbraio 2012

Dopo il debutto dietro la macchina da presa, nel film “Basilicata coast to coast”, l’attore, regista e cantante Rocco Papaleo torna sulle scene con lo spettacolo teatrale “Una piccola impresa meridionale”. Ospite della “Stagione d’autore” della Musical Box Eventi di Sergio Piazzoli, l’artista lucano, venerdì 16 marzo, alle 21, salirà sul palco del teatro Morlacchi di Perugia, per presentare la propria dedica al meridione. Scritto a quattro mani con Valter Lupo, che ne firma anche la regia, lo spettacolo è un esperimento di teatro-canzone, che già nel titolo evoca i contenuti e le atmosfere che hanno ispirato e dato linfa vitale alla poliedrica carriera dell’artista. “‘Una piccola impresa meridionale’  è un viaggio attraverso i racconti dagli accenti esistenziali, storie alla ricerca di suggestioni che vogliono far divertire e sognare. La poesia nello spettacolo di Rocco Papaleo è un linguaggio che si esplica magistralmente nell’incontro tra musica e parole, un binomio senza soluzione di continuità, come se fosse una lunga e unica partitura musicale”. Lo spettacolo, presentato da Less is More Produzioni, procede fra canzoni, racconti poetici, monologhi, storie buffe e romantiche e gag surreali. Ad accompagnare Rocco Papaleo sul palco sarà una band composta da Arturo Valiante, al pianoforte, Francesco Accardo, alla chitarra, Gerry Accardo, alle percussioni, e Guerino Rondolone, al contrabbasso.

I biglietti dello spettacolo perugino sono disponibili sul circuito Ticketone.

Per informazioni: http://www.musicalboxeventi.com.

Doping sui cavalli, condanne della magistratura

20 settembre 2011

L’associazione U.N.A. (Uomo-Natura-Animali) Foligno esprime grande soddisfazione per la condanna dei 10 imputati coinvolti nell’inchiesta “Zodiaco”. Si tratta di una prima vittoria contro l’uso del doping sui cavalli e, in generale, un segnale forte contro i maltrattamenti sugli animali. Infatti, quanto avvenuto fra il 2005 e il 2006, nell’ambito dei Campionati Italiani Endurance e negli ambienti della Quintana, rappresenta un vero e proprio maltrattamento ai danni degli animali, costretti ad assumere farmaci in assenza di patologie e sostanze vietate, solo per accrescere la loro competitività durante le gare. Talvolta queste “bombe” medicinali hanno provocato gravi reazioni ai cavalli, con il rischio di compromettere in maniera seria la loro salute. Si tratta di animali trattati come macchine da corsa, oggetti usati per compiacere la smania di vittoria di qualche fantino o proprietario di scuderia.

E’ uno scenario sconcertante e crudo quello che emerge dalle intercettazioni telefoniche, che hanno permesso di evidenziare le responsabilità degli imputati. Bisogna essere forti di stomaco per sopportare il tenore di certe  conversazioni. E’ aberrante in particolare la condotta dei veterinari coinvolti, che hanno agito in base ad interessi molto lontani da quelli dell’animale. Alla faccia del giuramento di Aristotele.

Grazie all’avvocato Gianfranco Angeli, che ci ha assistito durante il processo e ha creduto fortemente in questa battaglia, proseguiremo il percorso verso il raggiungimento di una maggiore sicurezza nell’ambito dei controlli anti-doping. Chiederemo infatti, insieme alla Lav, un incontro con il presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli, e il Sindaco di Foligno, per definire un protocollo più efficace contro il reiterarsi di certi atti fraudolenti, come ad esempio l’identificazione del cavallo con un microchip anziché “a vista”, come invece è avvenuto fino ad ora. Proseguiremo in questa lotta, avviata nel 2007 dalla nostra ex presidente Franca Stoppi, recentemente scomparsa, per garantire il benessere degli animali coinvolti loro malgrado in competizioni e palii.

Siamo rammaricati che Ente Giostra e Comune di Foligno si siano tirati fuori dalla vicenda. Un comportamento di tale gravità, da parte di personaggi che gravitano intorno ad una delle manifestazioni più importanti della città, meritava almeno un commento di biasimo.