BALLOTTAGGIO A BASTIA: STEFANO ANSIDERI, IL SINDACO A KM ZERO

Stefano Ansideri

Stefano Ansideri

Conversazione con Stefano Ansideri alla vigilia del voto di ballottaggio per conoscere meglio il candidato e fare con lui il punto della situazione delle cose fatte nella recente legislatura e in sintesi il programma per la prossima in caso di elezione.
di Francesco La Rosa
Posso chiedere chi è Stefano Ansideri?
Intanto mi pregio di essere un bastiolo DOC da diverse generazioni, quindi può facilmente capire il mio attaccamento a questo territorio. Sono un professionista impegnato nel mondo del lavoro come consulente, ed ho anche l’incarico di presidente dell’ordine professionale dei consulenti del lavoro.
Cosa l’ha spinta a presentarsi alle elezioni per il suo comune?
Per la verità mi è stato chiesto diverse volte e sono sempre stato una prima scelta, ma alla terza richiesta ho accettato nel tentativo di dare un contributo alla buona amministrazione di questa città.
Sindaco ormai manca poco per stabilire chi deve guidare questa amministrazione nei prossimi anni, secondo lei perché i bastioli devono votarla ancora?
Sicuramente perché ci siamo distinti per una politica oculata di abbattimento dei costi, senza rinunciare ad erogare servizi utili per la cittadinanza. Infatti possiamo affermare con orgoglio di essere fra i 143 comuni più virtuosi d’Italia.
C’è qualcosa in particolare che ha fatto e che la rende orgoglioso?
Ce ne sono diverse cose di cui vado orgoglioso, ma l’aver fatto risparmiare ai cittadini 5 milioni di euro di imposte operando sulle aliquote fiscali, e nello stesso tempo aver aumentato del 270 % i fondi a sostegno delle famiglie in difficoltà economiche, si, questo mi piace ricordarlo.
A proposito di tariffe e aliquote fiscali, gli italiani stanno vivendo come un incubo le imposte Tasi e Tari, cosa può dirci a questo proposito?
Intanto c’è da dire che noi abbiamo sempre approvato il bilancio di previsione dell’anno successivo entro il 31 dicembre, solo negli ultimi due anni non abbiamo rispettato tale data per attendere disposizioni governative in materia fiscale, però possiamo confermare che la tasi avrà l’aliquota del 3,3 per mille, ma sarà sicuramente ammorbidita perché saremo fra i pochi comuni ad introdurre le detrazioni di 130 euro per famiglia + 50 euro per ogni figlio a carico sotto i 26 anni, quindi non ci discosteremo dal 2012.
Per quanto riguarda la Tari (tassa sui rifiuti) resta costante e vista la politica di controllo dei costi siamo fra i comuni umbri con la tariffa più bassa, e mi piace segnalare che con il 65% di raccolta differenziata rispettiamo i parametri previsti dalla legge.
E L’IMU? Altra sigla maledetta…
Sull’Imu ho il piacere di confermare che le case assegnate ed affidate in comodato d’uso gratuito a parenti di primo grado ( da padre al figlio o viceversa) viene ridotta la tassazione rispetto all’imu ordinaria dalle seconde case e oltre.
Per finire ci può fare una sintesi dei punti più significativi del suo programma?
Per quanto riguarda le imprese ed il lavoro pensiamo di dare un contributo fino a 2.000 euro in forma di agevolazione per 100 imprese commerciali e artigianali, istituire il parcheggio gratuito su tutta la piazza del Mercato per favorire l’accesso al centro storico ed al tessuto economico della città, senza dimenticare investimenti per il miglioramento della viabilità, come la rotatoria di via Roma ed il sottopasso di via Firenze. Le scuole, altro argomento che avrà la nostra attenzione, entro il 31 agosto sarà completato l’adeguamento sismico della scuola di Ospedalicchio ed entro la fine dell’anno inizio lavori per la nuova scuola di XXV Aprile.
Sindaco, per concludere, corre voce che lei sia molto parsimonioso sui costi del comune, addirittura utilizza autovettura e telefono propri senza gravare sui costi dell’amministrazione, idem rimborsi spese, e si dice anche che lei affidi parte del suo stipendio per destinarlo al sociale, insomma un sindaco a km zero, si sente di confermarla?
A questa domanda se mi permette non vorrei rispondere, non mi consideri scortese.

Annunci

Tag: , , , , , , ,

Una Risposta to “BALLOTTAGGIO A BASTIA: STEFANO ANSIDERI, IL SINDACO A KM ZERO”

  1. Misterkappa Says:

    Bel post, mi piace! 🙂
    Io nel mio blog mi occupo di libri, musica e telefilm! Se ti va passa e fammi sapere che ne pensi 🙂
    loscrittoreimpenitente.wordpress.com
    Ancora complimenti! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: